Si avvisano i visitatori che questo sito utilizza dei cookies per fornire servizi ed effettuare analisi statistiche anonime. Continuando la navigazione su questo sito, si acconsente all'uso di tali cookies. In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookies cambiando le impostazioni del proprio browser. Per maggiori informazioni andate nella pagina cookies policy del blog.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, né è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001. Le immagini delle copertine le trame dei libri e i video riprodotti sono di proprietà delle rispettive case editrici e degli autori. Alcune immagini sono state trovate su pagine web e per questo sono da considerare di pubblico dominio.


giovedì 19 dicembre 2013

Su "Varese7in"

Dopo anni di mistero e segretezza, ai fini di farmi conoscere dalla mia città e far conoscere soprattutto i miei scritti, ho deciso di scrivere ai giornali locali. Ed ecco il primo articolo su di me e "Il covo degli spiriti guardiani". 

http://www.varese7in.it/notizie/cronaca/varese-br-e-varesina-l-autrice-de-il-covo-degli-spiriti-guardini-br-br-l-autrice-ho-scritto-questo-romanzo-ispirandomi-al-mondo-che-c-e-dopo-la-morte-br-3134752.html

E’ varesina l’autrice de «Il covo degli spiriti guardini» L’autrice: «Ho scritto questo romanzo ispirandomi al mondo che c’è dopo la morte»

E’ varesina l’autrice del libro «Il covo degli spiriti guardiani». Lei è Evelyn Storm, diplomata al liceo classico, è blogger di diversi blog personali. Oltre alla scrittura è moglie e mamma. L’ultima sua fatica è uscita a ottobre con la casa editrice David and Matthaus. E’ la storia di Brandon, un giovane studente inglese, che trascorre la sua vita tra la scuola, i problemi sentimentali, l’amico Jonathan e la curiosa famiglia. La quiete della sua adolescenza viene bruscamente interrotta da rumori sinistri e strane apparizioni provenienti dalla torretta della sua casa, eredità di un palazzo cinquecentesco su cui aleggia una misteriosa leggenda. Ma perché tutto questo sta accadendo proprio a lui? Con l’aiuto dello zio Eric, Brandon scoprirà cos’è accaduto a quegli spiriti e dovrà capire come aiutarli con i soli indizi in suo possesso: un libro antico, il miagolio di un gatto fantasma e il dolce richiamo di una bellissima ragazza evanescente lo tormenterà. L’autrice ha scritto questo romanzo ispirandosi al mondo che c’è dopo la morte. «Ho sempre avuto la sensazione che qualcuno di invisibile mi osservasse, che l’aria sul collo fosse un indizio, un gesto d’affetto da un parente deceduto che volesse farmi capire di non avermi abbandonato veramente - spiega l’autrice - Poi ho ricordato i racconti sulla mia bisnonna, quasi una sensitiva e io stessa anni fa sentivo le cose e avvertivo se tutto sarebbe andato bene o il contrario. Senza contare una gita al lago al confine con la Svizzera, dove ho visto la villetta con torretta che mi ha suggerito l’ambientazione del romanzo. Infine, ho ricordato una casa che frequentavo da bambina, così particolare e piena di stanze da avermi confermato di voler scrivere una storia misteriosa, mistica, mistica e soprannaturale con al centro una villa particolare». Autrice di numerose opere, ad aprile è uscita la sua prima favola per bambini «Ridolina si addormenta», edita da Edizioni Il villaggio ribelle, divisione del gruppo editoriale David and Matthaus. Ha in cantiere ancora diversi progetti tra cui il seguito della fiaba e altri lavori destinati a un target adulto. 

Nessun commento:

Posta un commento