Si avvisano i visitatori che questo sito utilizza dei cookies per fornire servizi ed effettuare analisi statistiche anonime. Continuando la navigazione su questo sito, si acconsente all'uso di tali cookies. In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookies cambiando le impostazioni del proprio browser. Per maggiori informazioni andate nella pagina cookies policy del blog.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, né è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001. Le immagini delle copertine le trame dei libri e i video riprodotti sono di proprietà delle rispettive case editrici e degli autori. Alcune immagini sono state trovate su pagine web e per questo sono da considerare di pubblico dominio.


lunedì 5 agosto 2013

La recensione di "L'ordine delle sette spade" di Grace White Flower by Evelyn Storm

Aura2-225x300
Titolo: L'ordine delle sette spade
Autrice: Grace White Flower
Casa editrice: La mela avvelenata
Numero pagine: 210
Trama: Un romanzo corale, urban per quel che concerne l’ambientazione e alcune figure tipiche come vampiri e licantropi. Epico perché rappresenta l’eterna lotta fra il bene e il male. Mitologico, in quanto sono state scelte e approfondite molte figure antiche, come l’Idra o il Kraken. Due gemelle detengono l’equilibrio fra le forze del bene e del male. Aura, luce positiva del romanzo, è l’Eletta dell’Ordine delle Sette Spade, colei che nei secoli ha cercato i guerrieri fra le creature immortali. La sua squadra è composta da un Vampiro, un Lycan, una Drow, una Naga, un Ghoul e un uomo drago. Esseri che hanno scelto di cambiare, schierandosi dalla parte del bene. Questa giovane immortale, è in grado di concedere la propria vita ai suoi guerrieri periti in battaglia. Rinasce ogni volta ignara del suo passato. Iluna è la vena oscura della storia. Principessa dei demoni, divenuta vampira secoli or sono. La sua dimora è l’Inferno. La sua vena magnetica ha intrappolato i cuori dei sette principi demoni, padroni di creature mitologiche potenti e devastanti. È l’unica delle due sorelle a sapere dell’esistenza dell’altra e la sua missione è distruggere Aura per dominare il mondo. Il romanzo inizia con una nuova vita della giovane Aura. I guerrieri stanno attendendo il risveglio, mentre le creature dei Principi stanno cercando di disorientarla. Si alterneranno capitoli su Aura e la sua antagonista, la quale ha attuato un piano per destabilizzare L’Ordine delle Sette Spade per poi rapire la sorella e imprigionarla. Tra scontri epici e suspense non mancheranno scene d’amore. Uno spaccato umano, tra intrighi e intrecci amorosi, in chiave fantasy.
Recensione: Aura è lʼEletta, colei che è votata al bene e che ogni volta muore per salvare qualcuno della sua squadra, chiamata “Lʼordine delle sette spade”, appunto. Dalla sua ha che può ritornare, rinascendo come neonata nello stesso convento scelto da Pow, anche se, di contro, ogni volta dimentica e deve pian piano ricordare tutto. Anche lʼamore per il suo vampiro Iani. E nella nuova vita che si apre nel romanzo, Aura ricorda, combatte al fianco degli altri, si innamora di nuovo... Purtroppo la sua vita è sempre in pericolo, non cambia mai niente, perché la perfida gemella Iluna vuole annientarli tutti, specialmente lei. Aura non sa ancora della sua esistenza, però il male la circonda e lo deve affrontare nelle nuove sfide che le si porranno davanti. Al contrario, Iluna sa di Aura, è votata al male, non esita a camuffarsi in lei per devastare, non si ferma davanti a niente e gode nel fare eccitare i bruttissimi demoni che la circondano. Insomma, due donne opposte negli ideali e nella vita, se non per lʼaspetto. Un romanzo di avventura, emozioni forti, lotte, combattimenti, uccisioni, amore e rivelazioni. Una storia originale in cui non vedi lʼora di continuare a leggere per scoprire come si evolve, se prevarrà il bene o il male, per stare dalla parte di una o dellʼaltra sorella. Una scrittura fluida, molto descrittiva, che sa far vedere oltre lo scritto...

Nessun commento:

Posta un commento