Si avvisano i visitatori che questo sito utilizza dei cookies per fornire servizi ed effettuare analisi statistiche anonime. Continuando la navigazione su questo sito, si acconsente all'uso di tali cookies. In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookies cambiando le impostazioni del proprio browser. Per maggiori informazioni andate nella pagina cookies policy del blog.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, né è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001. Le immagini delle copertine le trame dei libri e i video riprodotti sono di proprietà delle rispettive case editrici e degli autori. Alcune immagini sono state trovate su pagine web e per questo sono da considerare di pubblico dominio.


martedì 30 luglio 2013

La recensione di "R.E.M" di vari autori by Evelyn Storm

REM-224x300
Titolo: R.E.M.
Autori: Daniela Barisone – Alexia Bianchini – Diego Collaveri – Mario De Martino – Pellegrino Dormiente – Connie Furnari – Anna Grieco – Matteo Mancini – Luigi Milani – Fiorella Rigoni – Gloria Rochel – Monique Scisci – Maurizio Vicedomini
Casa editrice: La mela avvelenata
Numero pagine: 137
Trama: R.E.M. raccoglie 13 racconti, 13 ore di terrore, che vi trascineranno nel delirio, attraverso una spirale di ossessioni, timori, fobie e incertezze. Cadrete vittime dell’incubo assistendo inermi alla follia di personaggi in bilico sul baratro.
Recensione: Unʼantologia di racconti horror in cui non viene risparmiato nulla. Ognuno scritto a seconda dello stile e della preferenza dellʼautore o dellʼautrice in questione, ognuno di una lunghezza diversa, ognuno capace di suscitare emozioni differenti, ma sulla stessa lunghezza dʼonda. Troviamo ad esempio il tema dellʼinternamento in manicomio, delle streghe e dei licantropi, del circo con burattini che non sono veri pupazzi, di chi si affeziona a un carcerato che altri non è se non se stesso. Ma ci sono anche il delirio che fa vedere cose che ci sono o nemmeno esistono, una bambola-bambina, un dono particolare che non sembra compreso e da usarsi contro un temibile vampiro, la bellezza destinata a sfiorire in maniera orribile. E ancora lʼincubo di aver ucciso qualcuno quando non è capitato niente, la morte tragica che torna sotto la forma di un fantasma cattivo, cosa significa avere una mente malata o una personalità deviata e doppia, il ritorno allo stesso stato e con la provvidenza che recupera ciò che si è corrotto oppure lʼesorcismo. Da leggere sicuramente per gli amanti del genere.

Nessun commento:

Posta un commento