Si avvisano i visitatori che questo sito utilizza dei cookies per fornire servizi ed effettuare analisi statistiche anonime. Continuando la navigazione su questo sito, si acconsente all'uso di tali cookies. In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookies cambiando le impostazioni del proprio browser. Per maggiori informazioni andate nella pagina cookies policy del blog.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, né è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001. Le immagini delle copertine le trame dei libri e i video riprodotti sono di proprietà delle rispettive case editrici e degli autori. Alcune immagini sono state trovate su pagine web e per questo sono da considerare di pubblico dominio.


giovedì 25 luglio 2013

La recensione a "La bestia e l’uomo" di Lucia Coluccia by Evelyn Storm

La-bestia-e-luomo-225x300
Titolo: La bestia e lʼuomo
Autrice: Lucia Coluccia
Casa editrice: La mela avvelenata
Numero pagine: 10
Trama: L’odore della libertà, la forza della natura. Lo spirito libero di un lupo mannaro viene piegato dalla magia. L’ardore attraversa le carni, il battito del cuore accelerato risuona nel bosco. È la notte di luna piena. Ecco, la preda scatena la caccia… Ricordi di un tempo lontano, di quando era a capo del branco…
Recensione: Un racconto malinconico e molto breve. Tanto che, sul finale, si vorrebbe proseguire la lettura. Il protagonista è un lupo, o meglio lo era a tutti gli effetti un tempo. Unico sopravvissuto a uno sterminio dei suoi simili da parte degli zingari. Ma, ancora peggio della morte stessa, la sua esistenza è una continua condanna da parte di una vecchia zingara a una vita misera, senza odori intensi e senza poter soddisfare i propri istinti. Maledetto perché costretto a diventare uomo.

Nessun commento:

Posta un commento