Si avvisano i visitatori che questo sito utilizza dei cookies per fornire servizi ed effettuare analisi statistiche anonime. Continuando la navigazione su questo sito, si acconsente all'uso di tali cookies. In alternativa è possibile rifiutare tutti i cookies cambiando le impostazioni del proprio browser. Per maggiori informazioni andate nella pagina cookies policy del blog.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità, né è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7/03/2001. Le immagini delle copertine le trame dei libri e i video riprodotti sono di proprietà delle rispettive case editrici e degli autori. Alcune immagini sono state trovate su pagine web e per questo sono da considerare di pubblico dominio.


martedì 30 aprile 2013

“La collezionista di sogni” di Viola Lodato. Recensione by Evelyn Storm.

La-collezionista-di-sogni

Titolo: La collezionista di sogni
Autrice:
Viola Lodato
Casa Editrice: La Mela Avvelenata Book Press
Collana:
Free, Fantascienza
Prezzo: Ebook gratuito
Genere:
Racconto breve, Fantascienza
Pagine: 10 p.
Trama: Lei è mezza umana e mezza etharu. Fa un lavoro molto particolare: colleziona i vostri sogni, peccato che siano tutti così simili fra loro…
Recensione: Recensire un racconto di poche pagine non è facile. Bisogna dire e non dire, non svelare più del dovuto ma tracciare almeno i contorni della storia ed è quello che cercherò di fare. La protagonista, senza nome, non è altro che uno scherzo della natura, come si definisce lei stessa, frutto dell'unione di due specie diverse, quella umana e quella etharu. In poche parole è fatta di carne ma è anche sintetica. L'esperimento che l'ha resa tale le sta concedendo una vita dignitosa, permettendole di lavorare per poche ore al giorno cercando di rendere felici i suoi clienti. Cosa che in passato ha anche odiato. Da qui il nome "Collezionista di sogni". Ma non è tutto così nobile come si potrebbe pensare, lei assorbe i desideri e gli istinti altrui, ma tutto in forma negativa, perché di certo non si tratta di desideri puliti che non hanno nulla da nascondere, semmai l'inverso. E ce ne possiamo rendere conto mentre è all'opera con un un cliente... Poche pagine sì, ma chiare, descritte con un linguaggio ricercato, a volte crudo, proprio delle storie di fantascienza.

Nessun commento:

Posta un commento